Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Cerca Facebook - studioagape Twitter Studio Agape Youtube - Studio Agape
condividi: share facebook tweet this email

Rimozione Laser dei Tatuaggi

ultimo aggiornamento 2/28/2019 4:20:30 PM

Trattamento con Laser RevLite Q-Switched Nd:YAG.

Occhiali protettivi
I tatuaggi decorativi hanno una storia che risale a circa 500 anni fa. Il desiderio di rimuoverli esiste probabilmente da così tanto tempo. I primi tentativi di rimuovere i tatuaggi hanno dato risultati assi deludenti. L’uso della dermoabrasione, salabrasione, così come i laser ad argon ad a CO2 hanno sempre lasciato cicatrici al posto dei tatuaggi. L’avvento dei laser cosidetti "Q-Switched" ha permesso l’eliminazione della maggior parte dei tatuaggi ed il rischio di lasciare cicatrice praticamente inesistente. Il Laser RevLite è il sistema più all’avanguardia in questa classe di laser. Il Revlite rimuove la maggior parte dei pigmenti del tatuaggio, ed è il sistema più efficace per rimuovere i colori blu, nero, rosso, verde. Il laser RevLite rimuove i tatuaggi con l’energia della luce. Così come la luce solare è costituita da lunghezze d’onda luminose di più colori, il laser è un’apparecchiatura studiata per produrre una o più specifiche lunghezze d’onda luminose. Queste lunghezze d’onda sono assorbite, riflesse o semplicemente passano attraverso gli oggetti. L’inchiostro dei tatuaggi è rimosso usando una specifica lunghezza d’onda che attraversa la cute, ma viene assorbita dall’inchiostro stesso. Il rapido assorbimento dell’energia luminosa determina la distruzione del tatuaggio, i cui frammenti vengono eliminati dal naturale sistema di eliminazione del nostro corpo. La ricerca medica ci ha insegnato quali lunghezze d’onda luminose usare per rimuovere i vari colori dei tatuaggi, e quindi come farle rilasciare da un sistema laser per la migliore rimozione dell’inchiostro del tatuaggio stesso. Il laser RevLite usa una lunghezza d’onda che passa attraverso la cute, ma che è assorbita dalla maggior parte degli inchiostri. Il laser Medlite rilascia un impulso luminoso ad alta densità di energia in tempi estremamente brevi, al fine di distruggere la maggior quantità di inchiostro presente nella cute. L’utilizzo di questa combinazione di lunghezze d’onda e di impulsi luminosi estremamente brevi ma potenti determina la massima rimozione dell’inchiostro del tatuaggio, pur non intaccando la normale struttura cutanea. 

La seduta è dolorosa?
Il laser RevLite rilascia energia luminosa in istanti estremamente brevi chiamati impulsi. L’impatto dell’energia di un potente impulso luminoso è simile allo schiocco di un elastico. La maggior parte dei pazienti non necessitano di anestesia. 

Quante sedute occorrono per rimuovere un tatuaggio?
In media, i tatuaggi professionali richiedono 5-6 trattamenti, mentre i tatuaggi amatoriali richiedono 3-4 trattamenti, tra loro separati da un periodo di circa un mese. Il numero delle sedute dipende dalla quantità e dal tipo di inchiostro nella cute. Raramente si può arrivare a trattare la zona per 10 o più sedute. 

Tutti i colori spariscono nello stesso tempo?
No, i tatuaggi Blu/neri ed i tatuaggi rossi e verdi spariscono al meglio. L’arancione ed il viola spariscono anche bene. Il giallo è il colore più difficile da rimuovere, sebbene sedute consecutive possono portare progressivamente alla totale scomparsa del pigmento. 

Il tatuaggio scomparirà completamente?
In molti casi, si: Il tatuaggio scompare almeno per il 95%; d’altronde, bisogna sapere che i tutto il mondo vengono utilizzati più di 100 inchiostri per fare tatuaggi, e nessuno di questi è regolato dalla Food and Drug Administration. Non potendo sapere di quale inchiostro si tratta, o quanto è stato introdotto nella pelle, è praticamente impossibile per il medico prevedere il risultato finale di qualsivoglia tatuaggio. 

Che tipo di post trattamento è necessario?
Generalmente, può comparire un sanguinamento puntiforme dopo la seduta. Una pomata antibatterica ed una garza verrà applicata nell’area trattata. La zona va tenuta pulita con le quotidiane applicazioni della pomata stessa. La doccia potrà essere effettuata il giorno successivo al trattamento, ma va ricordato che l’area trattata non va assolutamente sfregata.
Mediagallery
Correlazioni
Studio agape
Contatti Tour virtuale